Modello 730: scadenza al 30 settembre 2020

Modello 730: scadenza al 30 settembre 2020

Il D.L. 9/2020, che contiene le prime misure di sostegno alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese per far fronte all’emergenza epidemiologica da Coronavirus ha riscritto le scadenze del modello 730/2020.

Il D.L. in questione ha, infatti, anticipato di un anno quasi tutte le novità in materia di assistenza fiscale, contenute nella legge di Bilancio 2020 (legge n. 160/2019) tanto che entreranno in vigore ed esplicano i propri effetti già nella prossima campagna dichiarativa.

Di seguito evidenzieremo quali sono le nuove scadenze e le altre novità contenute nel decreto.

Precompilata: nuove date per la trasmissione dei dati e la messa a disposizione

Il termine ultimo per la trasmissione, all’Agenzia delle Entrate, dei dati da parte di banche, poste, enti di previdenza complementare, università, scuole, imprese funebri, asili nido, amministratori di condominio, etc., passa dal 28 febbraio al 31 marzo 2020.

La data a partire dalla quale, l’Agenzia delle Entrate, metterà a disposizione dei contribuenti le  dichiarazioni integrative slitterà dal 15 aprile al 5 maggio 2020.

Termini di trasmissione all’Agenzia delle Entrate del modello

Sia che si tratti di presentazione del modello al CAF/professionista che al proprio sostituto d’imposta:

  • 15 giugno 2020, per le dichiarazioni presentate dal contribuente entro il 31 maggio 2020;
  • 29 giugno 2020, per le dichiarazioni presentate dal 1° al 20 giugno 2020;
  • 23 luglio 2020, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 21 giugno 2020 al 15 luglio 2020;
  • 15 settembre 2020, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 16 luglio 2020 al 31 agosto 2020;
  • 30 settembre 2020, per le dichiarazioni presentate dal contribuente  dal 1° al 30 settembre 2020.

Quindi, il termine ultimo per presentare il modello 730 al CAF/professionista o al proprio sostituto sarà il 30 settembre 2020.

Rimangono, invece, invariate:

  • la data ultima di presentazione, da parte del contribuente, al CAF/professionista (25 ottobre 2020);
  • la data ultima di trasmissione all’Agenzia delle Entrate, da parte del CAF/professionista, della dichiarazione integrativa (10 novembre 2020).
Termini per il conguaglio

Il conguaglio andrà effettuato a partire dalla prima retribuzione utile e comunque sulla retribuzione di competenza del mese successivo a quello in cui il sostituto ha ricevuto il prospetto di liquidazione.

Lavoratori con contratto a tempo determinato

In base alle nuove disposizioni, i contribuenti con contratto di lavoro a tempo determinato possono adempiere agli obblighi di dichiarazione dei redditi, se il contratto dura almeno dal mese di presentazione della dichiarazione al terzo mese successivo, rivolgendosi al sostituto o a un CAF-dipendenti purché siano conosciuti i dati del sostituto d’imposta che dovrà effettuare il conguaglio.

pippo967