Il Bonus 600 euro spetta anche ai soci lavoratori

Il Bonus 600 euro spetta anche ai soci lavoratori

L’accesso al bonus per i “liberi professionisti titolari di partita attiva al 23 febbraio 2020”  ed i “lavoratori titolari di collaborazione coordinata e continuativa attiva alla stessa data” è disciplinato dall’art. 27 del Decreto Cura Italia.

L’INPS, nell’allegato N 1 Al Messaggio Numero 1288 Del 20 Marzo 2020 , ha precisato che possono accedere al bonus di 600 euro anche “i partecipanti agli studi associati e alle società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1 del Tuir, iscritti alla Gestione separata dell’INPS”, con esclusione dei titolari di pensione e degli iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Il MEF, alla domanda se “i soci di società di persone o di capitali che per obbligo di legge devono iscriversi alle gestioni speciali dell’Ago, (non classificabili come lavoratori autonomi perché svolgono l’attività in forma societaria) sono tra i destinatari dell’indennità di 600 euro per il mese di marzo” pubblicata nelle FAQ del proprio sito, ha risposto in maniera affermativa, in quanto l’indennità è “… personale e non attribuibile alla società in quanto tale”.

Vale la pena di segnalare che il diritto al bonus in questione, prescinde dal fatto che l’attività esercitata dal richiedente, rientri o meno tra quelle sospese nel mese di marzo.

pippo967