Modello IVA 2020, Intrastat e LIPE slittano al 30 giugno 2020

Modello IVA 2020, Intrastat e LIPE slittano al 30 giugno 2020

Il Decreto Cura Italia, all’art. 62 ha sospeso, per i soggetti aventi il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, gli adempimenti tributari che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020.

Dalla sospensione sono esclusi:

  • gli adempimenti relativi ai versamenti delle imposte e all’effettuazione delle ritenute alla fonte e delle trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, per i quali sono previste disposizioni ad hoc;
  • gli adempimenti collegati alla predisposizione della dichiarazione precompilata (ad esempio, certificazioni uniche), per i quali opera il differimento previsto dall’art. 1 del D.L. n. 9/2020.

Gli adempimenti sospesi dovranno essere effettuati entro il 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni.

Adempimenti IVA dei soggetti residenti

Per i soggetti con il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, la sospensione riguarda sia gli adempimenti dichiarativi, sia quelli comunicativi in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020.

Si tratta quindi:

  •  della trasmissione telematica della dichiarazione IVA relativa all’anno 2019 (modello IVA 2020), in scadenza il 30 aprile 2020, e di tutti gli adempimenti connessi;
  • della trasmissione telematica del modello TR (relativo alle istanze per il rimborso o la compensazione del credito IVA del primo trimestre 2020), in scadenza il 30 aprile 2020;
  • della trasmissione telematica della comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche relative al primo trimestre 2020, in scadenza l’1° giugno 2020, cadendo il 31 maggio 2020 di domenica;
  • della trasmissione telematica dei modelli INTRASTAT (elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie) relative ai mesi di febbraio (in scadenza il 25 marzo), marzo (in scadenza il 27 aprile, aprile (in scadenza il 25 maggio)  e quella relativa al primo trimestre (in scadenza scadenza il 27 aprile);
  • della trasmissione telematica della comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere (c.d. “esterometro”) relative al primo trimestre 2020, in scadenza il 30 aprile 2020.

Riguardo alla proroga della presentazione dei modelli INTRASTAT, con comunicato del 26 marzo 2020, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha indicato che, al fine di aderire alla richiesta formulata dall’ISTAT di poter disporre di un flusso continuativo di informazioni necessarie alla predisposizione delle statistiche nazionali previste dalle disposizioni unionali, ha invitato gli operatori che si trovassero nella condizione di poter ottemperare all’adempimento  voler comunque trasmettere in via telematica gli elenchi riepilogativi secondo le scadenze previste.

Adempimenti IVA dei soggetti non residenti

I soggetti non residenti, identificati nel territorio dello Stato direttamente o tramite rappresentante fiscale, sono esclusi dall’esterometro, in quanto l’adempimento è limitato ai soggetti ivi residenti o stabiliti (risposte agli interpelli dell’Agenzia delle Entrate n. 67 del 26 febbraio 2019 e n. 104 del 9 aprile 2019).

pippo967