Per le PMI prestiti fino a 25.000 euro garantiti dallo Stato e senza valutazione di merito

Per le PMI prestiti fino a 25.000 euro garantiti dallo Stato e senza valutazione di merito

Con il Decreto Liquidità, al fine di sostenere le aziende in questa congiuntura e metterle in condizioni di far fronte allo shock della filiera produttiva nazionale e internazionale, è stato attivato un pacchetto di interventi a sostegno di tutte le imprese e i professionisti italiani.

Gli interventi prevedono modalità differenti di accesso alla credito finanziato in base alla dimensione dell’azienda che ne fa richiesta (piccola, medio – piccola e grande) con un iter semplificato e che prevedono tempi di delibera rapidi, previa presentazione di una richiesta da formulare al proprio istituto di credito con una documentazione standard.

Garanzia pubblica per i finanziamenti alle imprese

Le costose garanzie normalmente necessarie a ottenere un finanziamento, sono state sostituite da una garanzia pubblica e, per le imprese medio piccole è stata prevista l’abolizione della fase istruttoria consentendo, in tal modo di ridurre notevolmente i tempi intercorrenti tra la richiesta e l’effettiva erogazione delle somme, nell’intento di superare la paralisi economica e utilizzare uno strumento capace di mettere in moto velocemente la ripartita delle imprese e, quindi, dell’intero sistema economico nazionale e internazionale.

Fino a 25.000 euro prestiti erogati senza valutazione di merito

Dalle stime emerge che nel nostro Paese la maggior parte delle imprese sono di dimensione medio piccole, oltre che piccolissime e, si ricorda che molte piccole imprese si connotano per essere a carattere familiare o di derivazione familiare, per cui

Il Legislatore ha voluto consentire alle piccole e medio piccole imprese s un accesso immediato al credito, prevedendo l’erogazione di prestiti, garantiti gratuitamente dallo Stato, fino a 25 mila euro senza che le banche debbano effettuare alcuna valutazione di merito, così da ridurre al minimo i tempi per l’erogazione.

Per soggetti che richiedono oltre 25 mila euro e fino a 800 mila euro la garanzia pubblica prevista è sempre del 100 %, ma sarà necessario attendere la valutazione del merito del credito.

L’accesso al credito per somme più alte, fino a 5 milioni, prevede una procedura  più articolata e la garanzia dello Stato per il 90 %.

Riepilogando, il decreto liquidità per le imprese stabilisce diversi parametri per PMI, individuando tre categorie:

  • soggetti che richiedono fino a 25 mila euro, la garanzia prevista è del 100 %, senza la necessità di fare valutazione del merito del credito;
  • soggetti che chiedono oltre 25 mila euro e fino a 800 mila euro la garanzia prevista è del 100 %, ma sarà necessario attendere la valutazione del merito del credito;
  • soggetti che chiedono oltre 800 mila euro e fino a 5 milioni la garanzia prevista è del 90 %.

Oltre alle piccole e medie imprese la concessione del fondo è prevista anche a favore dei professionisti la cui attività è drasticamente ridotta a causa dell’emergenza sanitaria.

Possono richiedere il credito anche le imprese che, dopo il 31 dicembre 2019, sono state ammesse al concordato con continuità aziendale, quelle che hanno siglato accordi di ristrutturazione e anche le imprese che hanno presentato un piano attestato (articoli 186-bis, 182-bis e 167, R.D. n. 267/1942).

Si evidenzia, infine, che queste misure straordinarie si applicheranno fino al 31 dicembre 2020.

Vedi anche Doppio ordine di garanzie per dare credito alle imprese

pippo967

Un pensiero su “Per le PMI prestiti fino a 25.000 euro garantiti dallo Stato e senza valutazione di merito

I commenti sono chiusi.